MERCOLEDÌ , 1 luglio 2015
Flash News 24
Flash
PUBBLICITA' - Attendi 10 secondi
SIGILLI A SUPER-LIDI DEL LITORALE, CHIUSI GLI STABILIMENTI: LE ANCORE E ONDA DEL MARE
di Matteo Giuliani
I lido Le Ancore in via Stella Maris sul litorale di Varcaturo
GIUGLIANO. Prosegue da un mese, senza sosta, l’operazione di vigili urbani, carabinieri e capitaneria di porto, sulle spiagge del litorale domitio, in particolare nell’area di Varcaturo, dove ancora nei giorni scorsi, una nuova raffica di sequestri ha scatenato l’ira degli imprenditori che operano nel settore da oltre trent’anni. I lidi Le Ancore, Le Ancore2 e Onda del Mare sono finiti sotto sequestro. Abusivismo, occupazione del suolo demaniale, mancanza di autorizzazioni, scarico diretto in mare di acque reflue sono le principali accuse contestate ai titolari dei lidi. Un 75enne ed una 47enne sono stati denunciati e le strutture, poste su 120mila metri quadri di spiaggia, sono state sequestrate. Il valore degli stabilimenti finiti sotto chiave è di svariati milioni di euro.
Nel dettaglio a finire sotto sequestro sono: due ristoranti – bar, 4 piscine, le abitazioni dei custodi, gli uffici, i depositi per ombrelloni e sedie sdraio, servizi igienici, docce, due sale da ballo, una sauna, il solarium, un centro benessere, acquascivoli, 50 bungalow e 9mila tra ombrelloni e lettini. Personale dell’Arpac avrebbe accertato scarichi di acque reflue direttamente in mare.

«E’ scoppiata la guerra ai titolari dei lidi» secondo gli imprenditori che operano nel settore. Fino ad oggi sono sette i lidi sequestrati, su quattordici in totale per circa trentamila posti per bagnanti in meno rispetto allo scorso anno. «Ma non possono farlo» sostengono gli operatori del settore. «La legge parla chiaro: le concessioni demaniali superiori ai quattro anni si rinnovano automaticamente alla scadenza, a patto che non vi siano “motivi di interesse pubblico” e che ogni anno vengano pagati gli oneri». La legge è la numero 88 del 2001. «Il comune di Giugliano invece sostiene che in mancanza del piano-spiagge, bloccato dal mancato accordo politico, siano necessarie autorizzazioni provvisorie estive». Ora gli operatori fanno appello al Prefetto e chiedono un incontro tra le parti per fare chiarezza una volta per tutte sull’intera vicenda.
07/06/2009
Inserisci un commento utilizzando l'account di InterNapoli.it
Nome Utente
Password
 
 
Più Letti

Dal 2000 è il primo quotidiano on-line dell'area nord di Napoli
Edizione N.182 Anno 12
MERCOLEDÌ , 1 luglio 2015
Registrazione al Tribunale di Napoli Nr.98 del 26/10/2004
Direttore responsabile: Aniello Di Nardo
Contatti:
Via della Libertà, 1176
80010 - Villaricca (NA)
Tel./Fax. 081.8182158
E-mail: redazione@internapoli.it
Facebook
Twitter
Google Plus
Flipboard
YouTube