INMedia
InterNapoli Forum
InterNapoli Spot
vai alla versione per dispositivi Mobile
fonte RSS
Feedly RSS
in InterNapoli.it nel web con
logo di InterNapoli.it
Ultimo aggiornamento: 17:38 | GIOVEDÌ 17 aprile 2014
PUBBLICITA' - Attendi 10 secondi
InterNapoli Spot
19/10/2009
Ascolta ASCOLTA
Condividi con Twitter
Condividi con Facebook
Sottoscrivi il Feed RSS
Stampa
Invia a destinatario E-mail
Aumenta carattere
Diminuisci carattere
Qualiano, ripetitori e antenne: Nasce il comitato civico contro le onde killer
Questo articolo è stato letto 5059 volte
spot InterNapoli Spot spot
QUALIANO. Raccolte in meno di 2 giorni più di 500 adesioni al neonato comitato civico contro le ONDEKILLER emesse dalle antenne dei telefonini e ripetitori. L’ultima in termini temporali è l’istallazione in Via G. Di Vittorio, 23 nel pieno centro abitato di Qualiano a meno di 100mt dalla scuola materna e di 200 da quella elementare.
“Lamentiamo la mancanza di una seria regolamentazione delle installazioni di antenne e ripetitori che inibisse scempi come questo di via Di Vittorio, troppo nel centro del paese e troppo vicino alle scuole” – commenta P.M. uno dei sottoscrittori del Comitato.
In effetti Qualiano non si è mai dotato di un regolamento comunale per queste installazioni, anche se, se ne parla da molto, troppo tempo. “Ma come possiamo sperare in un Regolamento Comunale se proprio il neo Assessore all’Ambiente Donato Marrazzo è il proprietario dei suoli dove sono state impiantate la maggioranza di queste antenne?? – ribatte seccata la signora V.R. una delle fondatrici del Comitato.
Infatti, sia questa di Via Di Vittorio, che quelle del Cardinale e di Via Antica Consolare Campana fanno riferimento ad un unico proprietario, proprio il neo assessore. Sui rischi di queste onde, ormai, la letteratura scientifica ha riempito pagine e pagine, confermando le paure dei cittadini sulle possibilità di danni seri alla salute per l’esposizione alle onde dei campi elettromagnetici creati da queste antenne.
Riportiamo di seguito alcuni commenti estrapolati da interviste su autorevoli quotidiani e riviste nazionali: “da medico mi sono preso la briga di fare una ricerca scientifica sul problema dei campi elettromagnetici: ebbene, nell' incertezza di dati univoci e convincenti, preferisco anteporre la salute dei miei figli alle esigenze tecnologiche e commerciali dei telefonini», così il Prof. Pietro Marino primario dell' azienda ospedaliera di Legnano e direttore del Dipartimento oncologico 11 della Regione Lombardia. – Corriere della Sera -
I pericoli stanno crescendo. Spiega Paolo Vecchia, ricercatore dell' Istituto superiore di Sanità, occorre al più presto una legge che regolamenti la potenza, la concentrazione e la diffusione dei ripetitori e delle antenne". A lungo andare infatti le onde elettromagnetiche possono dar luogo a cataratta, sterilità e disturbi neurologici.- Corriere della Sera
Il comitato giura che farà ricorso alle vie legali per impedire che questo scempio selvaggio continui sul territorio del Comune di Qualiano e fa appello anche al sindaco di provvedere in merito con una regolamentazione ad hoc.

Comunicato stampa
Marco Riva
Fondatore del Comitato
Condividi con Facebook
spot spot

NOVITA' Prova la nuova funzionalità di commenti offerta da Facebook
COMMENTA     Regolamento (u.a. 11/05/2011)  -   Registrati    

Nome Utente Password   

Attenzione! Il tuo numero IP sarà registrato insieme al commento.

Se non lo hai già fatto... leggi il regolamento.

Commento (max. 1.000 caratteri)

caratteri rimanenti




#13
commento milito - 15/11/2009 17.20 (Messaggio inviato: 15/11/2009 17.09

Accostare i problemi senza un nesso logico mi sembra poco utile e se fatto con uno scopo allora è vile. Uno è il problema che i ripetitori stanno in una proprietà dell'assessore all'ambiente : li volete proprio sul tetto di casa vostra a fronte di un remunero economico oppure visto che si pensa che facciano male alla salute non li volete proprio ? L'altro problema è secondo me la pericolosità di queste onde elettromagnetiche ( e non micronde ) sulla salute dell'uomo. Fanno male ? La comunità scientifica ha condotto numerosi studi, non ha ancora scoperto le modalità ma sono molti i riscontri. Nel dubbio credo che i cittadini di Qualiano debbano scegliere se voler adottare o meno la tecnologia della telefonia portatile su onde elettromagnetiche ... e quindi anche i ripetitori in zona. Personalmente io sono a favore dei ripetitori in zona che mi permettono di godere del cellulare e non credo che ci sia un abuso di installazioni di ripetitori dal momento che questi costano molti soldi.


#12
commento zeroes - 24/10/2009 00.37 (Messaggio inviato: 23/10/2009 16.54

Beh di sicuro se l'antenna non è installata a norma e nelle giuste distanze dalle persone va tolta, questo è sicuro e mi trovi daccordo con te elvis.


#11
commento elvis - 23/10/2009 13.04 (Messaggio inviato: 23/10/2009 12.35

Scusa zeroes ma se non allarmiamo su queste cose, quando la smetteremo di incassare e sopportare? Un ripetitore che sta su un tetto al centro, non è un telefonino o un ripetitore radio o tv che stanno su colline e montagne. Purtroppo qui si continua a giocare con la salute degli altri, l'esempio piu' eclatante è l'antenna di radio vaticana, che sta ammazzando un sacco di persone, ma ancora una volta (e sono anni) si è archiviato il tutto. Se io stessi li' vicino, lo abbatterei con sassi e funi, ma anche con trasmettitori per accecarlo e renderlo off. Purtroppo per risparmiare mettono i ripetitori sui tetti, mentre dovrebbero essere lontani. Ragazzi non scherzate su queste cose, meglio un allarmismo oggi che un tumore domani.


#10
commento zeroes - 23/10/2009 11.51 (Messaggio inviato: 23/10/2009 11.28

Elvis la terra è avvolta dalla onde elettromagnetiche per natura... non dico che non siano dannose per la salute al 100% ma creare allarmismi è ingiusto. Anche il cellulare non è altro che una ricetrasmittente e se abusato provoca mal di testa e stress. Che poi qualcuno sa l'antenna di via di vittorio a quale operatore appartiene? Ci sono apposite norme nell'installazione dei ripetitori date un'occhiata qui http://web.tiscali.it /comore/campiem/faq4.html


#9
commento elvis - 20/10/2009 12.20 (Messaggio inviato: 20/10/2009 09.58

x Sandro.Di.Maio,Si sta parlando di un ripetitore installato in questi giorni,quindi nessun sciacallaggio.L'arma che sta a Qualiano,sa' molto di sceriffi e poco di poliziotti.Ho visto dare chiaffoni,ma poi per il resto.......


#8
commento lavocevera - 20/10/2009 09.55 (Messaggio inviato: 19/10/2009 20.36

Ho aderito molto volentieri al Comitato che ha raccolto in pochi giorni oltre 500 firme contro questa ulteriore vergogna e attentato alla salute dei cittadini di Qualiano. Questi amministratori dovrebbero vergognarsi e dare le dimissioni. Spero nell'intervento dei Carabinieri che possano ripristinare la legalità e difenderci da questi veri e propri sciacalli senza scrupoli. Solo qualche giorno fa ho appreso della dichiarazione del consigliere Castaldo che ci sarebbero componenti dell'amministrazione che acrebbero venduto l'acqua ai privati per spartisi sei posti di lavoro. Adesso apprendiamo che Marrazzo Donato assessore all'ambiente è il proprietario dei suoli per questa e altre antenne cosi come l'assessore D'alterio cosi come ha fatto De Luca cosi come hanno fatto Schiano Onofaro e altri in passato su altre cose. La misura è colma Carabinieri, Procura, Corte dei Conti intervenite che a Qualiano c'è una illegalità diffusa a tutti livelli a partire dai politici collusi. Vera ammiratrice di Barresi !!!


#7
commento elvis - 19/10/2009 19.13 (Messaggio inviato: 19/10/2009 17.07

Caro zeroes, non esiste il sopportabile ed il dannoso, sono stato nel campo delle microonde per 36 anni, ti basta? Gli effetti delle microonde sono cumulative, perche' se ti fanno crescere un tumore, anche se ti allontani non è che diminuisce. Se stai a 50 metri fai un casino della malora o vattene via.


#6
commento Sandro.Di.Maio - 19/10/2009 19.13 (Messaggio inviato: 19/10/2009 17.00

Attenzione cari amici. Il problema non è tanto che quei ripetitori siano installati sulle case di attuali amministratori, andrebbe approfondito un altro aspetto, cioè: se all'epocca della realizazzione dei ripetitori i suddetti amministratori ricoprivano o meno incarichi politici e/o amministrativi, altrimenti gli stessi vanno considerati come normali cittadini, come tutti gli altri, verso i quali, mi pare, non si stia scagliando nessuno. Marrazzo è assessore da pochi giorni, tuttavia il suo impegno in politica è di vecchia data. In ogni caso vanno accertati per bene i fatti e non si può fare di ogni erba un fascio, altrimenti l'indignazione, seppure legittima, diventa solo sciacallaggio politico. Non vorrei che il comitato sia si costituito perchè un attuale amministratore è proprietario del palazzo dove risiedono le antenne. Non dimentichiamo che a Qualiano non si muove una pietra senza che gli uomini dell'Arma intervengano. Se l'antenna c'è, vuol dire che ci può stare... o no?


#5
commento unico1973 - 19/10/2009 16.53 (Messaggio inviato: 19/10/2009 15.33

beh tutti si accorgono ora di questa situazione, a via mons. d. savarese ci sono da alcuni anni ripetitori telefonici e sapete di chi è la proprietò dello stabile? della famiglia dell'assessore d'alterio vincenzo. l'amministrazione si deve seriamente vergognare.


#4
commento zeroes - 19/10/2009 16.46 (Messaggio inviato: 19/10/2009 15.32

Bisogna fare una chiara distinzione. L'effettivo danno che provocano queste onde e i ripetitori e gli interessi personali e politici di chi permette l'installazione di tali apparecchi. C'è molta ignoranza in materia è si gioca molto su questo. Ma è anche vero che c'è un guadagno economico di chi permette l'installazione previo un'affitto delle compagnie telefoniche. Non creiamo allarmismi inutili ma informiamoci bene prima di parlare. Ergo io risiedo in Via di Vittorio a 50 metri in linea d'aria dal ripetitore.


#3
commento zeroes - 19/10/2009 16.46 (Messaggio inviato: 19/10/2009 15.23

In materia circola molta ignoranza è questo è senza ombra di dubbio. Quanti sanno davvero i limiti tra il "sopportabile" e il "dannoso" di questi ripetitori e i relativi segnali che emanano? ben pochi direi. Chiamarle ondekiller mi pare francamente allarmistico dunque, e bisognerebbe informarsi prima di parlare. Ci vuole una normativa comunale, questo è sicuro sia per un punto di vista del decoro urbano che per la salute personale. Come precisato i proprietari terrieri e abitativi che permettono l'installazione di tali ripentitori percepiscono un'affitto e poiché a quanto pare spesso sono persone dell'amministrazione comunale c'è un gioco d'interessi e forse un'abuso d'ufficio. Pero distinguamo bene il danno alla salute con gli interessi personali di alcuni politici. Tengo a precisare che io vivo a Via di vittorio...


#2
commento formamentis - 19/10/2009 16.44 (Messaggio inviato: 19/10/2009 14.54

a quanto pare a qualiano basta diventare assessore all'ambiente per installare un'antenna per telefonini e guadagnare bei soldini.


#1
commento elvis - 19/10/2009 12.25 (Messaggio inviato: 19/10/2009 11.55

Questo è un classico esempio di mala amministrazione. Io sono uno specialista in microonde e posso affermare che fanno male a tutto l'organismo. Queste onde dei ripetitori telefonici, attivi 24 su 24 ci bruciano lentamente ma inesorabilmente. Le microonde distruggono le parti piu' piccole del nostro corpo modificando addirittura la struttura del DNA, ci attraversano senza che noi possiamo fare nulla, nelle vicinanze poi sono ancora piu' pericolose. Studi seri ce ne sono, ma vanno ad interferire con poteri forti ed interessidi parte, per questo non c'è nessuno regolamento a Qualiano. Che poi sia un assessore il proprietario del terreno è un vero schifo.


Notizie correlate
20/11/2013
Qualiano. Uno psicologo in famiglia, ieri il convegno
17/07/2013
Associazione Ali Bianche: «Ancora una bara bianca»
12/07/2013
Qualiano: la festa della Beata Vergine del Monte Carmelo
01/07/2013
Al via l'associazione sportiva: Asd Ardor Qualiano
27/06/2013
Qualiano, la villa comunale apre anche di sera
19/06/2013
Qualiano, guida senza patente: denunciato
18/06/2013
Qualiano, festa in piazza per Ludovico De Luca
22/05/2013
Rifiuti abbandonati in strada, Onofaro: «Massima allerta»
16/05/2013
Strade e piazzetta S.Maria delle Grazie: arrivano i fondi
24/04/2013
Onofaro: «PdL in salute. Le liste lo dimostreranno»
11/04/2013
Qualiano, dimostrazioni di primo soccorso a scuola
29/03/2013
Alla Santa Chiara: lavori di impermeabilizzazione
28/03/2013
Tributi: «Il 20% in meno per i contribuenti virtuosi»
22/03/2013
Manovre di primo soccorso: incontri a scuola
21/03/2013
Nel prossimo Consiglio l'istituzione del mercatino
20/03/2013
Legalità: il grido del Primo circolo contro tutte le mafie
14/03/2013
Sversavano materiale illegale: denunciati
08/03/2013
La richiesta del Pm: 7 anni per tentato omicidio
31/01/2013
Qualiano, la sosta a pagamento con tariffa oraria
29/01/2013
Sversamenti abusivi: al via la bonifica delle strade
22/01/2013
Associazione vittime della strada: Salvatore Onofaro nominato rappresentante della città di Qualiano
21/01/2013
Qualiano: aggredito sugli spalti durante la partita
16/01/2013
Ampliamento alla Don Bosco: oggi la consegna
15/01/2013
I Verdi Ecoligisti: Qualiano il paese delle antenne
04/01/2013
Furto al cimitero e tombe profanate
21/12/2012
Qualiano, domenica arriva in città la Melevisione
19/12/2012
Suap, attività produttive: al Comune disco verde
18/12/2012
Qualiano: nuovi giochi per la villa comunale
17/12/2012
'In…canto di Natale': l'iniziativa del primo circolo
17/12/2012
'Un Natale per tutti': rassegna di eventi e spettacoli
15/12/2012
Qualiano. Apre lo sportello 'Disabilitiamoci'
12/12/2012
Telethon: Qualiano diventa punto di raccolta
Clicca per guardare le foto
Marano. Corso Europa - Isola pedonale per un giorno (foto Alessan...
13/04/2014. Marano. Corso Europa - Isola pedonale per un giorno (foto Alessan...
banner
METEO napoli
Molto Nuvoloso
Molto Nuvoloso
Temperatura: 13°C
Umidità: 47%
Vento: est 13 Km/h
Visibilità:10 Km
InterNapoli Spot
Offerte volo + hotel
InterNapoli.it    2000-2014 © CreaSoftware - Villaricca (Napoli)
Informazioni | Redazione | Private | Pubblicità
  CC0TU252VDBG
CSS Valido!    Valid XHTML 1.0 Transitional