INMedia
InterNapoli Forum
InterNapoli Spot
vai alla versione per dispositivi Mobile
fonte RSS
Feedly RSS
in InterNapoli.it nel web con
logo di InterNapoli.it
Ultimo aggiornamento: 00:58 | DOMENICA 25 gennaio 2015
PUBBLICITA' - Attendi 10 secondi
16/05/2013
Ascolta
Condividi con Twitter
Condividi con Facebook
Sottoscrivi il Feed RSS
Stampa
Invia a destinatario E-mail
Aumenta carattere
Diminuisci carattere
QUALIANO/1
Elezioni, De Luca: «Il P.U.C. nei primi 100 giorni»
Intervista al candidato a sindaco della coalizione di centro sinistra
Questo articolo è stato letto 2000 volte
spotspot
Ludovico De Luca, candidato a sindaco della coalizione di centro sinistra
Ludovico De Luca, candidato a sindaco della coalizione di centro sinistra (foto A.D.)
QUALIANO. Ludovico De Luca, 46 anni, libero professionista, sposato, con due figlie (Germana e Flavia). In politica dal 1993, eletto per la prima volta al consiglio comunale con la Democrazia Cristiana. Da allora è sempre stato presente sulla scena politica qualianese. Nel 1997 venne rieletto con Forza Italia. E ancora nel 2001 sempre con F.I.: primo eletto con oltre 750 preferenze. Nel 2006 si candida con la civica Forza e Libertà. Nel 2008 con Italia dei Valori entra in maggioranza al fianco di Salvatore Onofaro, ma la luna di miele dura pochissimo: due anni dopo De Luca lascia la maggioranza “durante il tentativo di privatizzare il cimitero”, «ma – precisa il candidato a sindaco – tra i motivi che mi spinsero a passare all'opposizione, c'era anche la litigiosità e lo stallo politico in cui ci eravamo imbattuti. In quell'occasione, vorrei sottolineare, lasciammo anche le poltrone». Oggi De Luca è il candidato a sindaco della coalizione di centro sinistra, con un corredo di otto liste: Partito Democratico, Casa del Popolo Ecologisti Verdi, Qualiano dei Valori, Comitato Uniti per Qualiano, Unione di Centro, La Rinascita di Qualiano, Libertà e Autonomia Noi Sud e Qualiano Vive Io la Difendo.

Perché a deciso di candidarsi a sindaco di Qualiano
E' arrivato il momento di dare una svolta alla città. Insieme ai consiglieri dell'attuale opposizione, a tantissimi cittadini onesti e soprattutto tanti giovani di Qualiano, abbiamo deciso di dare vita ad un progetto che va oltre i colori politici e che abbiamo chiamato non a caso “Mettiamoci al lavoro”, proprio perché è giunto il momento di rimboccarsi le maniche. Il gruppo si è poi arricchito con la presenza di esponenti dell'amministrazione uscente a cui non è stata data la possibilità di operare.

Lei si candida a capo di una coalizione di centro sinistra, ma nella sua lunga esperienza politica c'è molto centro destra. Come spiega agli elettori questa scelta?
Mi sento innanzitutto cittadino di Qualiano, marito, padre, figlio e solo in ultimo un politico. Ho a cuore le sorti di questa città. Non c'è nessuna ambiguità nella mia scelta. Me ne frego dei colori politici. Preferisco gli uomini alle sigle. Nelle amministrazioni locali, in particolare a Qualiano (visto lo stato in cui versa) servono persone che provano amore per il territorio e i suoi abitanti, che non hanno bisogno della politica per vivere.

Negli ultimi vent'anni, il centro sinistra a Qualiano non ha mai vinto un'elezione. Non a caso viene considerata “roccaforte” del centro destra. Come spera di vincere?
Innanzitutto non siamo una coalizione di centro sinistra nel senso stretto del termine. Siamo piuttosto uno schieramento che va oltre i colori politici: la lista “Noi Sud”, ad esempio, viene considerata di centro destra. Vinceremo con i migliori uomini, le migliori donne e i giovani che rappresentano la forza propulsiva di Qualiano. Con noi 8 consiglieri su 10 saranno totalmente nuovi. Immagini di andare al Comune e non vedere più le stesse persone di sempre: sarebbe una grande soddisfazione per il popolo.

Cosa rimprovera ad Onofaro?
Faccio prima a dire cosa apprezzo: i suoi sms di auguri natalizi.

Descriva alcuni tra i principali temi della campagna elettorale
Piano regolatore (P.U.C.) che in 5 anni gli altri non sono stati in grado di portare a compimento, a causa dei troppi compromessi. Noi lo faremo in 100 giorni.
Razionalizzazione dell'utilizzo dei beni di proprietà o in utilizzo dell'Ente: non è possibile continuare a pagare 4.500 euro al mese per un sottoscala adibito a scuola materna e avere gli edifici scolastici di proprietà del Comune che cadono a pezzi. Così come non è possibile dare in locazione 40mila metri di terreno con un cascinale di 250 metri quadri per meno di 500 euro all'anno. Noi cacceremo gli occupanti giuglianesi di quel terreno, lo venderemo e con il ricavato rilanceremo il centro storico, espropriando il fabbricato adiacente alla Chiesa per ampliare Piazza D'Annunzio.
Realizzeremo un Centro Anziani in Piazza Santa Maria Delle Grazie. Libereremo Via Roma e la consegneremo ai giovani per attività di “food”: pizzerie, paninoteche, gelaterie e bar. Non è possibile che la cosa più normale che i giovani possono fare a Qualiano e quella di girare in Via Rosselli, Via Campana e Via Salomone.
Ambiente: realizzeremo dei centri di conferimento assistito dei rifiuti, una sorta di mini isole ecologiche custodite, dove i cittadini potranno portare direttamente i rifiuti differenziati. Metteremo in funzione i dispositivi “Smart Waste Point” attualmente inutilizzati e abbandonati nelle scuole. Distribuiremo le 2mila smart card (attualmente chiuse in un cassetto) ai cittadini, per dare loro la possibilità di risparmiare sulla bolletta. Bonificheremo le periferie, apriremo strade e adibiremo aree oggi inutilizzate ad attività ludico-sportive.

Oltre al P.U.C. cosa farebbe nei primi 100 giorni se venisse eletto?
Fermeremo le “cartelle pazze”: 5mila di esse sono già pronte a partire. In questo momento sono ferme per motivi politico-elettorali. L'attuale amministrazione le tiene chiuse in un cassetto.
Definiremo i canoni di locazione ai cittadini aventi diritto. Tanti di loro attendono ancora una risposta dall'Ente a distanza di 8 anni dalla domanda: è vergognoso.
Approveremo il regolamento per l'occupazione degli spazi antistanti i pubblici esercizi, dando la possibilità ai bar e alle pizzerie di realizzare dei gazebo che miglioreranno le loro attività e l'estetica del paese, offrendo dei punti di incontro ai giovani di Qualiano.

Se dovesse ritrovarsi al ballottaggio con uno degli altri candidati, cosa farebbe?
Non faremo inciuci politici. Li voglio rivedere tutti alleati ancora una volta. Con che coraggio pretenderanno il voto dei qualianesi? Dopo tutto quello che si sono detti in questa campagna elettorale, dopo il veleno che si sono lanciati gli uni contro gli altri nei vari comizi elettorali e sui giornali, avranno l'impudenza di ripresentarsi uniti agli elettori? Saranno di nuovo quelli che negli ultimi 5 anni hanno lasciato Qualiano in una situazione di stallo e immobilismo totale. Non riesco proprio ad immaginarmelo.

E per i giovani cos'ha in mente?
Il Crof di Via ex Macello non sarà più il deposito per le scope degli Lsu, ma un centro di formazione al lavoro per i giovani. Creeremo occasioni di lavoro attraverso la possibilità di sfruttare gli spazi pubblici e i finanziamenti per l'imprenditoria giovanile. Realizzeremo mini strutture sportive e ricreative di quartiere. Ad esempio costruiremo un campo da basket nell'area adiacente al Parco Simeoli (ex serbatoio idrico). Apriremo al pubblico la pinetina di Viale Europa. Completeremo i campi da tennis. Istituiremo Ztl (isole pedonali) domenicali nei corsi principali della città e daremo vita alla “Giornata del bambino”.
Condividi con Facebook
g+
spotspot

NOVITA' Prova la nuova funzionalità di commenti offerta da Facebook
COMMENTA     Regolamento (u.a. 11/05/2011)  -   Registrati    

Nome Utente Password   

Attenzione! Il tuo numero IP sarà registrato insieme al commento.

Se non lo hai già fatto... leggi il regolamento.

Commento (max. 1.000 caratteri)

caratteri rimanenti




#5
commento Alekos - 19/05/2013 00.38 (Messaggio inviato: 18/05/2013 11.53

La politica qualianese non è altro che il riflesso di quella nazionale. Sempre le stesse persone che si alternano e si spartiscono le poltrone. Non fate e non servite a niente, cambiate casacca da un giorno all'altro, ma tanto chi vi vota, lo trovate comunque. Non si parla di programmi ma solo di alleanze e candidature, spesso strumentali, utili per generare spaccature nelle famiglie che contano, visto che spesso arruolate emeriti ignoranti, buoni a riempire liste ridicole, ai limiti della decenza. Il più istruito di voi non è capace di mettere correttamente due parole di fila in italiano, eppure questo non sembra essere un problema, non interessa a nessuno. Quello che conta e avere qualcuno a cui rivendicare un credito, per il voto concesso, quando ci sarà bisogno di evitare una fila al municipio. Che tristezza....


#4
commento campagna - 17/05/2013 22.01 (Messaggio inviato: 17/05/2013 18.54

purtroppo braccia rubate all'agricoltura


#3
commento UOMO TIGRE - 17/05/2013 09.22 (Messaggio inviato: 17/05/2013 01.41

non voglio immaginare se Ludovico diventa sindaco sarà la fine..........


#2
commento LELLO - 17/05/2013 00.12 (Messaggio inviato: 16/05/2013 17.10

Ma non siete il nuovo!!!!!! alla fine sono cose che ogni 5 anni si ripropongono senza esito.


#1
commento sapete - 16/05/2013 11.05 (Messaggio inviato: 16/05/2013 11.05

Sei il candidato a sindaco di una coalizione di salto della quaglia con idee diversa con concezioni diverse e peggio del governo la tua coalizione vanno tt x la poltrona andate a lavorare Partito degli ipocriti


Notizie correlate
24/01/2015
Qualiano. Arriva il primo piano di protezione civile
23/01/2015
Qualiano. Cantone chiede chiarimenti su Pubblica Illuminazione e Villa Comunale
23/01/2015
Qualiano. Voto di scambio: Il pm proroga le indagini
22/01/2015
Qualiano. C'è l'ok per la sede dei Vigili del Fuoco sul territorio
19/01/2015
Qualiano, Il Comune intimò alla Regione di fare pulizia sotto il cavalcavia: accolta la richiesta
19/01/2015
Qualiano. Il Comune si costituiste parte civile in un altro processo di camorra
18/01/2015
Qualiano. Autorizzazioni sismiche: istituite le commissioni di esperti
16/01/2015
Qualiano. Tirocini formativi in Comune per 12 giovani laureati e diplomati
16/01/2015
Qualiano. Ritardi sull'assegno baliatico: scatta la protesta
15/01/2015
Qualiano. IUC e questione Tasi, Cacciapuoti (Fi): «Maggioranza sorda ai nostri appelli»
15/01/2015
Qualiano. Arrivano i cartelli per la segnaletica stradale in via Ripuaria
14/01/2015
Qualiano. La Raccolta Differenziata vola al 57,5%
14/01/2015
Qualiano. Contributo fitti: ecco le graduatorie
13/01/2015
Qualiano. Sensi unici 'pazzi' Cittadini sul piede di guerra
13/01/2015
Qualiano. Questione Tasi, pronta un'azione collettiva
12/01/2015
Qualiano. L'Ente aderisce alla Stazione Unica Appaltante, mentre altri comuni decidono di uscire
11/01/2015
Qualiano. Riscossione dei tributi: Ennesima proroga alla So.ge.r.t
09/01/2015
Qualiano. Va avanti il progetto per l'ampliamento del cimitero comunale
09/01/2015
Qualiano. Allarme per le campane del vetro bruciate al Parco Simeoli
09/01/2015
Qualiano. Vicenda Tasi, il commercialista Puzo: «Il sindaco tenta di giustificare un palese errore»
08/01/2015
Qualiano. La Provincia finanzia 770 compostiere domestiche
08/01/2015
Qualiano. Rinnovata la convenzione con l'università Federico II di Napoli
08/01/2015
Qualiano. L'Ufficio Tributi sbaglia (di nuovo) e rischia di compromettere l'imposta «Tasi»
06/01/2015
Qualiano. Critiche sulla filodiffusione in città: «Occasione persa per omaggiare Pino Daniele»
04/01/2015
Qualiano. Cartacce e fogliame sporcano le strade I cittadini: «Che fine hanno fatto gli spazzini?»
04/01/2015
Qualiano. Abbandono dei rifiuti in strada: Al via i controlli per fermare il fenomeno
03/01/2015
Qualiano. Cambiano alcuni sensi di marcia: attenti alle multe
28/12/2014
Qualiano. Poche luci e strade deserte: delusione di cittadini e commercianti
26/12/2014
Qualiano. Contro-lettera di Natale di Onofaro in risposta agli auguri di De Luca
23/12/2014
Qualiano. 'Pronti per il Futuro':«Niente promesse, ma un impegno concreto»
23/12/2014
Qualiano. Questione canile: la nuova transazione non piace all'opposizione
22/12/2014
Qualiano. Lettera di De Luca per gli auguri alla cittadinanza
Clicca per guardare il video
Villaricca - Vigili del fuoco in azione per un incendio nel Parco...
25/01/2015. Villaricca - Vigili del fuoco in azione per un incendio nel Parco...
METEO napoli
Rovescio temporalesco
Rovescio temporalesco
Temperatura: 9°C
Umidità: 66%
Vento: est 10 Km/h
Visibilità:10 Km
InterNapoli.it    2000-2015 © CreaSoftware - Villaricca (Napoli)
Informazioni | Redazione | Private | Pubblicità
  CC0TU10VDBG
CSS Valido!    Valid XHTML 1.0 Transitional