InterNapoli.it
Quotidiano d'informazione on-line
Reg. Trib. di Napoli N.98 del 26/10/2004
Stampa
Stampa
Articolo tratto dall'edizione Num. 267 Anno 5 del 23/09/2008
 
CASTELVOLTURNO: DOPO L'ARRESTO DI CESARANO E' CACCIA AGLI ALTRI DUE KILLER LATITANTI
Nel provvedimento di fermo ci sono altri due nomi: Oreste Spagnuolo e Alessandro Cirillo, entrambi latitanti
Nel provvedimento di fermo ci sono altri due nomi: Oreste Spagnuolo e Alessandro Cirillo, entrambi latitanti (web)
CASTELVOLTURNO. «Possibile che un affiliato ai clan più crudeli e sanguinari possa godere di un regime detentivo così leggero?» Ad affermarlo il segretario del Pd Walter Veltroni, commentando l'arresto di Alfonso Cesarano. Il presunto killer dei Casalesi arrestato all'alba di ieri per la strage di Castelvolturno, agli arresti domiciliari in attesa del processo per traffico di stupefacenti. La notizia, confermata dal ministro dell'Interno Roberto Maroni, ha scosso il dibattito politico alimentando le polemiche. Alfonso Cesarano, 29 anni, è stato fermato con l'accusa di strage, aggravata dalla finalità mafiosa e dal metodo terroristico. Nel provvedimento di fermo firmato dal pm della direzione distrettuale antimafia ci sono altri due nomi: Oreste Spagnuolo e Alessandro Cirillo, entrambi latitanti. Cirillo viene ritenuto con Giuseppe Setola il capo della cosca dei Casalesi che controlla Castel Volturno che sarebbe subentrato a Francesco Bidognetti il boss caduto in disgrazia in seguito all'arresto e al 41 bis nel quale si trova ristretto. Cesarano è stato condannato negli anni scorsi a 2 anni e 8 mesi di reclusione per spaccio di droga. Ad aprile di quest'anno era stato arrestato nell'ambito di un'operazione anticamorra ma due settimane più tardi l'ordinanza di custodia cautelare fu annullata dal Tribunale del riesame per assenza di indizi. Al momento dell'arresto si trovava ai domiciliari per cui tale misura fu ripristinata dal tribunale del Riesame. All'alba di ieri gli agenti di polizia giudiziaria lo hanno arrestato mentre stava agli arresti domiciliari scontando la pena per spaccio di droga ma e' ancora pendente il ricorso per Cassazione.
 
Altre foto

Alfonso Cesarano, uno dei presunti autori della strage di Casletvolturno
Alfonso Cesarano, uno dei presunti autori della strage di Casletvolturno (web)
 

www.internapoli.it - Reg. Trib. Napoli N.98 del 26/10/2004
Direttore Responsabile: Aniello Di Nardo - email: redazione@internapoli.it
Via della Libertà, 1176 - 80010 - VILLARICCA (NA) - Tel./Fax. 081.8182158